FANTASYLAND(SCRITTO DA DONNA FUGATA TERZA PARTE)

FANTASYLAND – 3 e fine scritto da: donnafugata -Pensi che me la caverò?- -Dipende -Da che? – Dal fatto se preferisci vivere o morire. – Ne era consapevole, Giorgia, oh, se lo era! Per tutta la vita (ma era stata “vita”, poi?) di decisioni ne aveva prese ben poche , fino al punto da trovarsi in un universo parallelo di … Continua a leggere

FANTASYLAND (PARTE SECONDA)

FANTASYLAND – 2 scritto da: donnafugata L’autobus tardava.. Giorgia guardò l’orologio, nervosa, temendo anche che Samuel la vedesse e la chiamasse, sorpreso: l’auto era ancora lì ..Ma il quadrante dell’orologio era privo di numeri e lancette e questo ricordò bruscamente a Giorgia la “realtà” che stava vivendo..Ma stava “vivendo”? E “che tipo” di vita? O..”che tipo” di “sogno”? E c’era, … Continua a leggere

FANTASYLAND (parte prima scrittoda DONNA FUGATA)

Quella mattina, Giorgia sentì suonare il campanello e aprì.. -Ciao! Sono venuta a prenderti!- -? ?..- -Non ti ricordi?- -Mah..- ( accidenti! – si disse Giorgia – perchè questa volta non ho chiesto “chi è?” prima di aprire!) -Non sei pronta?- insisteva la donna -Ma pronta per che, scusi! Chi è lei?!- -Sono l’Altra e abbiamo un appuntamento- -Senta, non … Continua a leggere

FANTASYLAND (parte prima scrittoda DONNA FUGATA)

Quella mattina, Giorgia sentì suonare il campanello e aprì.. -Ciao! Sono venuta a prenderti!- -? ?..- -Non ti ricordi?- -Mah..- ( accidenti! – si disse Giorgia – perchè questa volta non ho chiesto “chi è?” prima di aprire!) -Non sei pronta?- insisteva la donna -Ma pronta per che, scusi! Chi è lei?!- -Sono l’Altra e abbiamo un appuntamento- -Senta, non … Continua a leggere

FANTASYLAND(SCRITTO DA DONNA FUGATA)

Quella mattina, Giorgia sentì suonare il campanello e aprì.. -Ciao! Sono venuta a prenderti!- -? ?..- -Non ti ricordi?- -Mah..- ( accidenti! – si disse Giorgia – perchè questa volta non ho chiesto “chi è?” prima di aprire!) -Non sei pronta?- insisteva la donna -Ma pronta per che, scusi! Chi è lei?!- -Sono l’Altra e abbiamo un appuntamento- -Senta, non … Continua a leggere

CARNEVALE IN POESIA

Vorrei una maschera così spaventosa che tremi la gente più coraggiosa, da strega a fantasma, da mostro o vampiro da scheletro bianco che vaghi in giro tra gli alberi spogli del lume lunare così la gente si metta ad urlare. E nessuno sappia che il più spaventoso di tutti i costumi ce l’ha il più pauroso! (K. Kackson) Viva carnevale … Continua a leggere